Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Quando Londra marcia contro l’austerità

E' stata forse una delle maggiori manifestazioni che la capitale ha visto negli ultimi anni, quella dello scorso sabato. Forse la maggiore dal 2003, dai tempi delle moltitudini in marcia contro la guerra in Iraq. Secondo i sindacati nazionali che l'hanno organizzata avrebbero sfilato oltre 100mila persone. Tema: la protesta contro i tagli del Governo alla spesa pubblica, che rischiano di mettere per strada altre decine di migliaia di persone gettando l'economia britannica in una spirale depressiva. Sono d'altronde tre trimestri che il pil segna recessione senza dare segni di tornare verso il bello. Una brutta storia, considerando che il rapporto del deficit sul pil ha raggiunto il 9% mentre il debito è a quota 80%, sopra la barriera dei mille miliardi di sterline in termini assoluti. I sindacati vogliono meno tagli e più investimenti, mentre i laburisti all'opposizione alimentano il fuoco del malcontento dicendo che è giunto il tempo di dare più incentivi all'economia per farla ripartire. Ma il Cancelliere George Osborne, che sui tagli si è fatto una fissazione, ha orrore di creare altro debito per rilanciare l'economia e accusa i laburisti di irresponsabilità. Risultato: l'economia continua a strisciare sul fondo e, per quanto la disoccupazione resti contenuta  anche perché molti nmon cercano più lavoro e non entrano nelle statistiche, quella giovanile ha passato il 20% (23% nella capitale) toccando un livello di allarme. Il Paese è entrato in una situazione impossibile: se torna a creare debito perde ogni credibilità. Se continua a tagliare rischia di morire di anemia. E intanto in centomila rabbiosi e disperati hanno marciato abbaiando alla luna. 

  • bart |

    Caro hollande 1958, cosa verrà fuori?
    Sarei curioso di saperlo visto che vivo qui a Londra da un po’ e ancora non ho capito bene come si muove questa città.
    Cordiali Saluti

  • hollande1958 |

    Bravo Niada .
    In sintesi hai centrato bene la situazione .
    Purtroppo essendo oriundo anche piu si lei ( 60 anni) posso osare dire che Cameron ed Osborne presto slacceranno le cinture eco/finaziarie . Aspetti cosa verra ‘ fuori dall Autumn statement ai primi di Dicember !!

  Post Precedente
Post Successivo